Sviluppo: Kojima Productions
Pubblicazione: Konami
Piattaforma: PlayStation 4
Siti Ufficiali: Giappone.

“Konami è impegnata con nuovi titoli Silent Hill, tuttavia il progetto embrionale Silent Hills sviluppato con Guillermo del Toro e con la partecipazione di Norman Reedus non sarà continuato. I termini con cui sono coinvolti Kojima e Del Toro e le discussioni sui progetti futuri di Silent Hill sono ancora in corso. Rimanete sintonizzati per ulteriori annunci.”

Con queste parole la carissima Konami annuncia la cancellazione del progetto Silent Hills, che prevedeva la collaborazione di Hideo Kojima con Guillermo Del Toro e Norman Reedus. La demo giocabile "P.T." aveva fatto ben sperare in uno stravolgimento positivo della saga, riportando a galla quell'interesse verso Silent Hill che negli ultimi anni si stava pian piano affievolendosi, ma questo non è stato sufficiente a cambiare le sorti di Kojima, che con Metal Gear Solid V dà il suo addio a Konami.
La saga di Silent Hill andrà avanti comunque, si dice, ma in questo caso c'è solo da pregare che diano il progetto in mano a gente che ci sappia fare (è anche vero che il padre di MGS è un troll per definizione, e non mi stupirei se tutto questo fosse soltanto una gran presa in giro... anzi, ne sarei pure felice!).

Nel frattempo, quello che ci rimane è allestire un altarino a Samael, e firmare questa petizione.

 

« Bentornato caro, stasera ho cucinato vermicelli di riso! »

Ed è con questo trailer (stavolta non interattivo) che Hideo Kojima vuole dimostrare quanto potenziale vuole mettere nella sua nuova creatura Silent Hills. Come la demo che ha fatto impazzire mezzo mondo di videogiocatori - "per poterla finire, dovreste conoscere 7 lingue" riferendosi agli indizi dei frammenti -, anche questo breve video, mostrato al Tokio Game Show, non ha nulla a che fare con il gioco vero e proprio, ma è tanta la sua passione per il genere horror che ha provato ad attirare l'attenzione della Konami e dei fans, ribadendo che il gioco sarà Davvero Spaventoso, e se qualcuno dalla paura ha smesso di giocare alla P.T., vuol dire che il suo lavoro ha avuto successo... guardate il video, secondo voi è stato abbastanza convincente?

Norman Reedus come non s'è mai visto
Tanti si sono chiesti cosa ci facesse una riproduzione fin troppo fedele dell'attore alla fine del Playable Teaser, se fosse stato come un attore che interpreta un personaggio, come un film, o un semplice e simpatico cameo.
A quanto pare sembra essere proprio la prima che ho detto. Reedus interpreterà un personaggio, ma sarà totalmente diverso da quanto visto in Giustizia Finale o The Walking Dead. Sorpresa? Sorpresa.

« But guess what? I will be coming back, and I'm bringing my new toys with me. »

Ed è così che, dal nulla, in occasione del Gamescon 2014, è disponibile per PS4 direttamente dal PlayStation Network un teaser interattivo, chiamato semplicemente "P.T." ("playable teaser"), nel quale ci si trova in un appartamento inizialmente tranquillo, ma poco a poco infestato da presenze invisibili e non, dalle dinamiche che ricordano la stanza 302 di Henry Townshend. L'atmosfera è pesante, gli effetti sonori sono tantissimi e terrificanti, e la voglia di fuggire è davvero tanta!
Una volta risolto l'enigma (l'intera demo è un lungo enigma, dove sembra pure indispensabile l'uso del microfono per poter andare avanti) comincia un breve trailer, dove viene introdotto l'ipotetico protagonista (Norman Reedus - The Walking Dead) allontanarsi lungo una strada, da quel momento è solo un susseguirsi di sorprese:

Hideo Kojima (Metal Gear Solid, Zone of the Enders),
Guillermo del Toro (Hellboy, Pacific Rim, Il Labirinto del Fauno),
ma soprattutto SILENT HILLS. Woah.

Concludendo, una classica trovata "trollosa" per introdurre il nuovo capitolo della nostra serie horror preferita, anche se non si sa ancora nulla dello sviluppo e dei ruoli che Kojima e Del Toro ricopriranno, ma anche se l'attuale P.T. abbia davvero a che fare con il gioco effettivo. Conoscendo Kojima, non si sa mai.

"... e tecnicamente non è poi 'sto granchè."

Perchè si sa, un prodotto di questo genere deve essere preparato a dovere, e la stessa cosa la si può dire dei fan. Secondo Kojima, infatti, far vedere subito "di che pasta è fatto" il suo Silent Hills non è per nulla vantaggioso, non crea hype a lungo trmine e si finisce per "abituarsi" a quanto già visto.
Per cui, che male c'è a produrre un teaser giocabile con grafica e controlli al di sotto delle vere potenzialità? E' infatti vero che nella demo, strano a dirsi, tecnicamente c'è stato un bel downgrade, dando in mano al giocatore un prodotto mediocre - a detta di Hideo. Aspettiamoci quindi qualcosa di mostruoso, in tutti i sensi!

7780s Studio

Inizialmente considerata la casa sviluppatrice di P.T., è stata però velocemente "smascherata" dagli smaliziati fan di Kojima, che ben conoscono le sue criptiche trovate: 7780 non è altro che la superficie, in km², della prefettura di Shizuoka, in Giappone. Letteralmente, Shizuoka può essere diviso nelle parole "shizuka" ed "oka", che significano "silent" e "hill".

Kojima, la visuale di gioco e l'open world

Durante il Gamescon, un fortunato editore della WhatIfGaming ha incontrato Hideo, approfittandone per fargli giusto un paio di domande:

WIG: Il gioco definitivo sarà totalmente in prima persona? O si distaccherà del tutto dalla demo?
Kojima: Non ne sono ancora sicuro. Stiamo decidendo se svilupparlo in modo da poterlo giocare sia in prima che in terza persona, oppure dedicarne solo alcune aree del gioco. Comunque sia, in qualche modo vogliamo introdurre la prima persona. Tuttavia, il gioco non uscirà prima del 2016, quindi c'è ancora tempo.

WIG: Il titolo sarà open world o più lineare?
Kojima: Quello che posso dire è che il Fox Engine è stato studiato appositamente per l'open world. Oltre a questo, non posso dire altro.




 

Galleria Immagini

Clicca sulle anteprime per ingrandire

Crediti
(provvisori)

Tsutomu Kokufu
Masahiro Nose
Shota Hirasawa
Shogo Asai
Koichiro Ito
Nobumitsu Tanaka
Youngho Kim
Takayuki Aoki
Takashi Nakagawa
Akihiro Teruta
Hiroyuki Nakayama
Shunsuke Kanikawa
Ludvig Forssell
Akira Kanke
Shintaro Naka
Jorge Lescale
Yasuhiro Ikoma
Soojin Kim
Masayuki Suzuki
Keiichi Kono
Masakazu Kato
Ken Mendoza
Kohei Tsuchiya
Kenichiro Imaizumi