« MOSTRI DI SILENT HILL DOWNPOUR »

Attenzione! Questa sezione contiene diversi spoiler!



Screamer

La prima creatura che incontrerete in questa avventura, si trovano dappertutto, molto spesso in maniera del tutto inaspettata. Dall’aspetto femminile molto trasandato, quasi marcio, possiedono un urlo talmente forte da stordire Murphy, impedendogli qualsiasi movimento. Molto veloci ed aggressive, muovono freneticamente le braccia nel tentativo di danneggiarvi più volte. La strategia migliore è quella di corrergli attorno, colpendole non appena terminano la loro sequenza di graffiate, alzando poi la guardia per evitare i loro contrattacchi. Nel caso fossero più di una ad attaccare, la fuga rimane la soluzione migliore.


Weeping Bat

Creature mostruose e molto alte, hanno la cattiva abitudine di aspettare Murphy appesi al soffitto come pipistrelli, per poi balzargli addosso ed iniziare una sequenza di artigliate, tornando poi a nascondersi. Essendo privi di vista, tenendo le debite distanze è possibile confonderli e seminarli facilmente, per poi bersagliarli lanciando contro di loro qualsiasi tipo di arma. Nel caso di uno scontro ravvicinato, cercate sempre degli spazi aperti in modo da poter correre ed evitare così i loro attacchi, piuttosto lenti ma dannosi. Appaiono la prima volta nelle caverne della Devil’s Pit, ed anche loro si incontreranno un po’ dappertutto.


Doll

Manichino femminile inquietante e dispettoso (e anche un pochino sexy - NdV), di per sé rimane sempre immobile, a parte qualche cambio di posa, mentre il suo “alter ego” invisibile partirà all’attacco ai danni di Murphy, una volta nelle loro vicinanze. La loro presenza si riconosce da una risata femminile.
Semplicemente bisogna avventarsi sul manichino e colpirlo fino a farlo cadere, dal momento che è piuttosto difficile colpire la sua controparte offensiva. Un aiuto lo può dare la Torcia UV, capace di rendere visibile quello che solitamente non si riesce a vedere. Le si trovano nei luoghi chiusi, a partire dalla Biblioteca del Centennial Building.




Wall Corpse

Queste creature abitano le locazioni Alternative, e si presentano come esseri antropomorfi a cui mancano gambe e braccia, appesi alle pareti, in un certo senso riprendendo i Dummy Wall Man di SH4: The Room.
Il loro attacco consiste nello "schizzare" gittate di sangue dai loro torsi, a ritmi continui e regolari, causando danni considerevoli a Murphy. Dato che non possono muoversi, ed i loro attacchi sono sempre frontali, è buona cosa tenere a mente il loro ritmo, e passargli davanti mentre sono fermi. Cominciano ad apparire dal Centennial Building Alternativo.




Prisoner Minion

Umanoidi tatuati e lacerati, con una "maschera" metallica che sfigura il loro volto in un sadico sorriso macabro. Robusti ed impazziti, questi individui partono alla carica verso Murphy menando pugni e calci piuttosto forti, e parando spesso i colpi ricevuti. Si dividono in due "specie": i Brawler, che attaccano a mani nude e, come le Screamer, sono capaci di stordire Murphy per qualche istante, e gli Stabber, armati di coltello, ai quali bisogna prestare particolare attenzione. Usando armi corte, e muovendosi spesso attorno a loro è una buona strategia per uscire indenni dai loro attacchi. Alcuni sono disseminati per le strade di Silent Hill, per poi trovarli stabili nel Penitenziario Overlook, ed uno nel Convento St. Maria Alternativo.


Prisoner Juggernaut

Sostanzialmente si comportano come i Minion Brawler, ma le loro dimensioni corporee ed i loro potenti attacchi li contraddistinguono sui sopracitati. Il loro sorriso è paralizzato dal filo spinato che avvolge la loro faccia, ed il resto del corpo è cosparso di tatuaggi. Fortunatamente si troveranno solo nel Penitenziario Overlook, e sarà il principale motivo per cui dovrete far scorta di munizioni! Se si trovano lontani, partiranno alla carica per avere Murphy nel raggio d'azione dei loro pugni, hanno molta energia e spesso parano i colpi d'armi bianche. E' quindi più che raccomandato l'uso del Fucile.


Vortice Luminoso (Void)

Un po' come la luce rossa che inseguiva Heather lungo i corridoi della Borely Haunted Mansion (SH3), il Void è un nemico "astratto" che ingoia tutto ciò che trova, ed insegue ininterrottamente Murphy lungo i labirintici corridoi della realtà Alternativa. L'unica cosa da fare in sua presenza è quella di fuggire a gambe levate, rallentandolo quando possibile facendo cadere le gabbie dei Tormented Soul. La sua vicinanza a Murphy distorce la schermata e rallenta i movimenti, rischiando da lì a pochi secondi di terminare la partita.


Tormented Soul

Esseri scuoiati, deformi ed urlanti che stazionano dentro a delle gabbie molto strette, nella realtà Alternativa. Sono del tutto innocui, anzi, tornano estremamente utili per rallentare la corsa del Void, una volta spinti per terra.


Monocle Man

Non sarebbe da annoverare tra le effettive creature di Downpour, ma come presenza mostruosa merita un posticino in questa pagina! Tale essere consiste in una faccia enorme, la cui pelle è tirata da delle cinghie, ed indossa un curioso monocolo che lo rende più macabro e bizzarro di quanto non lo fosse già senza. Lo si incontra una sola volta durante l'intera avventura, vale a dire poco prima della fine del Tour a bordo del Devil's Train, Devil's Pit. E' innocuo, lo si vede per poco mentre parla con Murphy. Con tutta probabilità, rappresenta l'aggressività e l'instabilità di J.P. Sater, il responsabile del Devil's Train che causò la tragedia di quel posto.