Blog Dedicato Al Mondo Dell' Horror
the_walking_dead_episode_7_a_house_divided_image_t0YT4L7iRRga7F8
The Walking Dead – Stagione 2: A House Divided – Recensione
mercoledì, marzo 12th, 2014

E dopo una settimana esatta dall’uscita del secondo episodio eccomi qua a recensirlo, anche perchè per noi eurospazzatura della PS3 i titoli arrivano sempre in ritardo e con un bel pò di problemi.

Ok, prendo un respiro e torno alla recensione.

The Walking Dead A House Divived riprende in pieno la storia di Clementine e, nota criticata dai più nel primo episodio, torna a far parlare della difficile relazione tra i personaggi in gioco e sulle scelte che vedono rifiorire un mondo di nuove opportunità in questo secondo capitolo.

Telltale non delude mai, ormai è cosa consolidata e, cosa ormai rara, riesce pure a migliorarsi e stupire dando vita ad un capitolo più ricco di riflessioni personali che di scene horror o sparatorie. Un episodio a tratti “politico” che, come scoprirete giocandolo, fa riflettere sulla ambivalenza del concetto di empatia e compassione, termine adatto al personaggio Nick che avrà non poche grane in questo episodio.

Luke finalmente ricoprirà quel ruolo appena sottolineato di “fratello maggiore” per la piccola Clementine, smuovendola ad interagire maggiormente col nuovo gruppo di sopravvissuto in primis con Carlos (il dottore) che smetterà di vedere nella giovane eroina una minaccia per il gruppo accollandoci impegni da babysitter e da bimba ritardata (quindi un passo da gigante). Rebecca al contrario si confiderà molto con la giovane, ricordando da vicino una Christa della prima serie, un mix tra maternalismo e paura del futuro.

A noi l’eredini e l’approccio con i vari personaggi, quindi una Clementine che appare dai dialoghi sicura di se e capace di passare oltre le vicessitudini passate fin quando… colpo di scena… spoiler/spoiler/SPOILER dal passato.

18625f16490a58c38adb5ab92a2c736c

Vi posso dire che avremo a che fare con personaggi sia della prima serie che della DLC 400 giorni (in quest’ultima avrei preferito aver fatto scelte diverse ma PAZIENZA). Clementine dovrà dunque mediare due realtà ovvero quella del passato che sperava fosse ormai un ricordo e un futuro con un gruppo diviso e misterioso che non le rivela ne dettagli ne chi sia “il misterioso tizio” che ha costretto il gruppo alla fuga dalla capanna di Heidi.

Grafica e sonoro non si smentiscono e sono a livelli di un film e nota positiva l’update 1.03 del gioco principale risolve quei fastidiosi lag durante le QTE offrendo un titolo finito (nel gameplay almeno) senza pecche visibili. Piange il cuore ve lo giuro le scene finale e le decisioni lampo che prenderete che al vostro malgrado saranno inevitabili.

Un secondo capitolo da scaricare per chi non sa aspettare l’uscita tra mesi e mesi del gioco completo ma che mette troppo in ansia per il futuro capitolo. 8/10 per lo staff in toto.

php comments_template()