Blog Dedicato Al Mondo Dell' Horror
1400066000904
The Walking Dead Season 2: Episodio 3 Recensione
mercoledì, maggio 14th, 2014

10/10 scaricatelo e veneratelo

ciao e alla prossima….

Recensire il terzo capitolo di questa seconda stagione ve lo dico con sincerità è una impresa ardua; succede il mondo e il mondo stesso si rovescia rendendo spoileroso pure dire chi fa cosa o chi riappare dal limbo dei morti viventi.

Ma veniamo al dunque, rilasciato oggi il terzo capitolo In Harm’s Way ho tipo divorato la trama in meno di tre ore, anzi che dico… due e qualche minuto rivelandosi da subito uno dei più interessanti quanto corti episodi di questa seconda stagione. Similare per scelte e per la forte aria di “cambiamento” al terzo capitolo della prima serie la nostra Clementine e compagnia vivranno giorni di gioia nel campus-lager dello zio Bill, personaggio già incontrato nel precedente capitolo e già famoso per la gentilezza disarmante con la quale ha “disarmato” e ucciso parecchi personaggi.

J6EDsNL

Lavori forzati, sberle e toccanti rigirii e imbrogli… faremo direttamente conoscenza delle gioie di far “cadere la saponetta” nelle docce della prigione, ovvero qualsiasi personaggio avrà una voglia matta di tirartelo li dove non batte il sole.

La trama si divide in giorni in cui ogni minuto è scandito dal lavoro forzato e dal complotto per scappare dalla prigione dove il gruppo viene tenuto. Luke e Sarah finalmente si riveleranno per cosa veramente sono…. due palle al piede e … senza spoilerare vi invito a tenere ben d’occhio queste due figure ed interagirci il più possibile per capirne l’estrema fragilità e pericolosità.

Durante le nostre scorribande nel campus incontreremo gli UTILI personaggi della DLC 400 giorni con i quali non iteragiremo per nulla e … sempre che abbiate fatto le scelte giuste avranno il compito di tappabuchi per la trama originale senza aggiungere o togliere niente di che.

Quasi a fine capitolo scopriremo poi alcune shockanti rivelazioni e … per non farci mancare nulla la comparsa in gloria di Jane e Mike, personaggi che possono sembrare alquanto marginali ma che si riveleranno non di meno utili. Le scelte ancora più che mai faranno la differenza tra vivi e morti, tra decimare il team o farsi alleati in cui la nostra eroina diventerà a tutti gli effetti il leader indiscusso.

1400070735997

Parlando sempre dei personaggi della DLC 400 giorni mi soffermo su l’unico personaggio che avrà un ruolo significativo: Bonnie

La giovane ex tossica, emanante un “ma davvero c’è da fidarsi???” darà prova delle sue vere doti lasciandomi più volte incredulo delle decisioni che prenderà. Come un gioco perverso di fiducia ed inganno, la prigione di Bill diventerà un vero e proprio esperimento sociale in cui ognuno dei personaggi, incluso Clementine, avrà un natale (rivelazione).

Vero macho man della situazione Kenny si rivelerà una carta carbone del Lee che non è mai stato, trasformandosi in un vero “uomo partita” indispensabile sia per Clementine che per il nuovo gruppo. Finendo con una analisi veramente spicciola del capitolo non resta che soffermarsi su lei….

Clementine, la bimba con due palle grosse così e che a seconda delle vostre scelte diventerà un mostro o un vero angelo in questo emozionante episodio. Fa veramente colpo come ormai gli occhi di Clementine non diano spiraglio se non al dolore di una infanzia martoriata e dalla voglia di vendetta che, vi giuro, odierete in questo capitolo.

1400070231110

Sicuramente azzeccato come capitolo devo soffermarmi su due aspetti veramente brutti e tediosi:

1. Caricamenti leeeeeenti, il gioco cala di frame e carica talmente lentamente su PS3 che ogni due per tre pensavo ci fosse un freeze della console.

2. Il capitolo più corto delle due stagioni… capisco l’intensità ma è troppo corto e non dà tempo di assimilare le scene precedenti quasi come se volesse correre il più possibile verso la fine, quasi logica, degli eventi.

Non mi resta che augurarvi buona partita e ci vediamo al quarto capitolo…

Bye

php comments_template()