Blog Dedicato Al Mondo Dell' Horror
2984d0f1c16e0e642e56cf54a7b18bbf_large
OMORI – Horror RPG in salsa Orientale
lunedì, maggio 12th, 2014

Indie.

Che parola magica.

Fino a qualche decennio fa pensar soltanto di poter proporre un proprio titolo nel vasto mercato delle software house era … ridicolo. Eppure in questi ultimi anni quello che sembrava essere un mercato per “pochi eccentrici e ricchi magnanti del settore videoludico” è stato del tutto sbriciolato da piccoli programmatori amatoriali del sabato sera.

L’articolo ovviamente non parla del mondo indie, anche perchè non ne finirei più di parlare ma volevo puntualizzare una enorme differenza che c’è tra il programmatore della software house di nicchia e quello indie…

I SORDONI …. quei numeri sul conto corrente che permettono di far realizzare di tutto.

OMORI infatti nasce da un progetto ambizioso di alcuni ragazzi ancora alle prime armi con la programmazione che, affascinati dal mondo orientale e dai recenti successi (vedi Yume Nikki) indie hanno messo da parte un pò di soldi per far partire un gioco a sfondo RPG basandosi ovviamente su progetti già pre esistenti (quindi usando RPG MAKER che… se non siete i soliti accattoni del web saprete benissimo che costa un bel pò di soldini) con lo scopo di raccontarci la loro storia e riproporre inoltre il gameplay tipico di Earthbound ormai conosciuto solo da pochi e apprezzato ancora da meno.

b16c1c5474f939093803f92476aa6b7c_large

OMORI is a surreal psychological horror RPGmaker game. You must travel between two worlds, both welcoming, both concealing the same secrets. Meet new (old) people, fight new (old) enemies, explore your own memories, and uncover some hidden truths along the way (although you wish you hadn’t.) When the time comes, you can only choose one.

La trama ancora è tutta da scoprire ma da recenti fumetti rilasciati da OMOCAT (uno dei producer) sappiamo che il protagonista vive da recluso in una dimensione apparentemente bianca e nera insieme soltanto alle sue fantasie e ad un gatto. Questa trama ancora incompleta sembra riprendere però i caratteri di Yume Nikki quindi: Solitudine, Speranze e Sogni e il crudo e duro mondo di chi vive la propria realtà come uno scarto.

OMOCAT in primis dice di aver creato questo personaggio e la novel dietro al gioco ispirandosi ad una parte della sua vita:

Drawing him did help me, but the more I posted, the more I felt that he needed to leave the space he was confined in. He needed to get out. So as ironic as it was, I created a story for him to explore and be a part of.

d2cb8dfd21c11ef6a984eb4ab4af3a1e_large

Sempre proseguendo con le immagini rilasciate da OMOCAT sembra esserci un evento in cui il protagonista debba in qualche modo interagire con i propri vicini e che quest’ultimi siano a lui legati da ricordi che nemmeno riesce a mettere a fuoco.

In definitiva lo staff di RedRumRealm ha contribuito a quello che giù da tre giorni sembra essere un progetto vincente (chiedevano 20.000 dollari per finanziare il gioco e per avere il supporto di professionisti del settore e già oggi vantano al cifra di 60.000 dollari) e spera che pure i suoi pochi lettori vogliano contribuire.

This game is going to be about my expression, and with the help of the OMORI team, it will become realized. I can’t wait to show you all the final result of our labor of love.

Thanks to this Kickstarter, OMORI has gained so much support. To everyone who’s donated at least $1, I give my undying gratitude.

php comments_template()