Avatar

Il meglio del cinema redatto e criticato dalla Community

Re: Avatar

Messaggioda Gennaro Romano » 22 gen 2010, 8:15

dai rumors sembra che cameron fara avatar 2. il primo lo devo vedere assolutamente. non mi importa se e da idioti. il cinema per me e un'altra forma di intrattenimento digitale. Fabio quando hai detto cinema italiano sommerso che non viene visto e perche (da quanto ne so) il cinema italiano e fermo alle commedie di Eduardo e di Toto. Fino ad ora ne ho visti pochi di film italiani "next generation". Vixent che ti importa di che dice Crimson? La pensa cosi , basta. Non farci caso, sorpassa. Saro io perche sono fan ma le americanate non esistono. 2012 non l'ho visto non perche ho sale in zucca semplicemente perche non mi piaceva , e dopo l'esperienza Segnali dal Futuro con Cage (Di cui il cognome vero e Coppola) ho deciso di non vederlo. Sempre perche sono fan mi e piacuto Dragon Ball Evolution e cosi via. Il succo e che una parte del successo al cinema e dovuta ai fans. Dalla critica e dalla opinione dei fans nascono sequel , tie in , prequel , parallel story e cosi via.
L'Apocalisse è Finita. Ora, Devo Scrivere Le Cronache (Citazione Classica)
Gennaro Romano
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 30 lug 2009, 11:18
Località: Giugliano in Campania

Re: Avatar

Messaggioda Arconth » 22 gen 2010, 10:52

Non posso quotare tutto...

Per Crimson:
Penso sarai in sintonia quando dico che per alcuni per alcuni "semplice svago'"può essere un film di Vanzina, per altri un film di Avati, Moretti, Bergman, Allen ecc.
dipende con cosa ci si diverte. Io guardo tutto (per esempio c'é stato un periodo in cui mi guardavo persino gli Horror trash italiani anni sessanta,molti registi hanno da imparare credimi. Fare dei film interessanti con budget limitati e' "geniale",e poi al limite ti fai due risate.

l l cinema italiano non si e' fremato a Totò, se guardi " la meglio gioventù" non mi ricordo il nome del regista "ooops!" oppure Moretti, Pupi Avati che ha girato degli Horror tipo "il Nascondiglio" o la"Casa dalle finestre che ridono"oppure "Magnificat ,un ritratto del medioevo con rimandi religiosi, e 'un buon cinema senza effetti speciali ma curato e di contenuto."Suspiria di Dario Argento e' tuttora un bel film di "genere"secondo mé.
E ti ho citato solo una piccola parte.
Arconth
 

Re: Avatar

Messaggioda Seal of Potato » 22 gen 2010, 12:52

L'ho visto ieri sera, in 3D. Design degli ambienti e delle creature molto ben realizzato, assolutamente nulla da ridire in proposito :sisi:
Ma la storia è prevedibilissima, e sopratutto
The Crimson One ha scritto:quelle che vogliono essere le sue morali non sono niente di nuovo, è qualcosa che si può trovare in dozzine di altri prodotti.

Insomma, potrei dire che nel complesso "mi è piaciuto", ma forse è più corretto dire che non mi ha fatto schifo asd

Potrei anche rivederlo, ma comunque non al cinema, non nell'immediato e non avendo di meglio da fare :sisi:
Tutti i conflitti e gli screzi della storia,
tutta la paura e l'odio servivano ad un solo scopo:
far girare la ruota del mio padrone...



E così, finalmente, le maschere erano cadute.
I fili dei burattini erano visibili, come le mani che li reggevano.
Ma la cosa più ironica era l'ultimo dono di Raziel...
più potente della spada che ora conteneva la sua anima...
più intenso della saggezza che lo spettacolo mi aveva infuso...
il primo, amaro sentore di quella terribile illusione: la speranza.
Avatar utente
Seal of Potato
Seal of Moderator
Nowhere
 
Messaggi: 5991
Iscritto il: 9 apr 2008, 20:05
Località: Nowhere

Re: Avatar

Messaggioda Cassandra » 24 gen 2010, 0:30

Visto.
Porcazozza.

Ok, non spicca in quanto sceneggiatura/soggetto, ma parlare di cagata kolossale mi puzza di presa di posizione. :dahliasd:
Insomma, ci sarebbe da aprire una diatriba sulla questione "ma il cinema deve essere esclusivamente d'intrattenimento, esclusivamente profondo o un misto tra le due cose?", ma evito perché mi scoccia da morire.

non c'è una scena che si lascerà ricordare se hai più di 15 anni al momento della visione


Io penso che per un bel po' di tempo ricorderò alcune scene della prima parte del film. Le ambientazioni, in particolare quelle notturne, mi hanno devastata psicologicamente. :yum:

ma troppo finta e insipida per i miei gusti sofisticati :yum:


E' questo il motivo per cui non te la darò mai. :yum:


Immagine


:rotfl:
Electric blue eyes, where did you come from? Electric blue eyes, who sent you? Electric blue eyes, always be near me. Electric blue eyes, I need you. Domine, Domine Deus adiuva me. If you should go, you should know I love you. If you should go you should know I'm here. Always be near me, guardian angel. Always be near me, there's no fear. Domine Deus adiuva me.

I can't watch you slip away...
Cassandra
Utente
RedRum Bro
 
Messaggi: 1651
Iscritto il: 20 ago 2008, 16:48
Località: Bio Dome

Re: Avatar

Messaggioda Lie in the sound » 24 gen 2010, 14:20

Visto.
Mi è piaciuto,ottima scenografia/effetti speciali..mai vista un'interazione migliore tra personaggi in CG e reali,trama semplice non banale (funzionale al contesto)

Mi sono innamorato della donna Navii sembra una creatura vera... :crimson:
"Mai un horror è stato così poetico, mai la nostra ambiguità emozionale è stata così intelligentemente sfruttata. I creatori di Silent Hill sono artisti, e i loro giochi sono opere d'arte.E questo è tanto reale, quanto questa mano che tocca il vostro volto."

Immagine
Avatar utente
Lie in the sound
V.I.P.
RedRum Bro
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 25 giu 2008, 12:43
Località: Napoli

Re: Avatar

Messaggioda The Crimson One » 24 gen 2010, 16:04

Cassandra ha scritto:Visto.
Porcazozza.

Ok, non spicca in quanto sceneggiatura/soggetto, ma parlare di cagata kolossale mi puzza di presa di posizione.


Sì, sostanzialmente dipende dal numero di MARINE AMERICANI presenti nella pellicola, e dall'intensità del loro ruolo... Superata una certa soglia si entra nella categoria Cagata Colossale. Avatar ci è entrato dopo il primo microsecondo che si vede Stephen Lang, il problema è che non ha mai fatto nulla per uscirne.

Comunque no, non sono l'unico a ritenerlo una baracconata... :coffee:

Il Foglio ha scritto:"Avatar" non cambierà la storia del cinema. Solo la classifica degli incassi. (...)
Ma neanche possiamo possiamo farci piacere un film di cui sentiamo chiacchierare da anni, e alla prova dei fatti ha personaggi meno interessanti, meno simpatici e meno espressivi di un ammasso di ferraglia arrivato dal futuro che si chaimava Terminator.


L'Osservatore Romano ha scritto:“Tanta stupefacente tecnologia da incantare, ma poche emozioni vere, emozioni umane per intendersi, in un mondo di alieni pur eccezionalmente immaginato e rappresentato…

…Cameron, più concentrato sulla creazione del fantastico mondo di Pandora, sceglie un approccio blando; racconta senza approfondire e finisce per cadere nel sentimentalismo. Il tutto si riduce a una parabola antimperialista e antimilitarista facile facile, appena abbozzata, che non ha lo stesso mordente di pellicole più impegnate su questo fronte. Analogamente il sotteso ecologismo si impantana in uno spiritualismo legato al culto della natura che ammicca non poco a una delle tante mode del tempo. La stessa identificazione dei distruttori con gli invasori e degli ambientalisti con gli indigeni appare poi una semplificazione che sminuisce la portata del problema”


Il Corriere della Sera ha scritto:Dove Cameron convince meno è nella troppo superficiale lettura dello scontro tra terrestri distruttori e nativi difensori della natura. (...) piuttosto che riflettere sui limiti della propria civiltà, come faceva Arthur Penn in Piccolo grande uomo, Cameron sembra accontentarsi di rispolverare la favola di Pocahontas. Ma nella versione Disney, non certo in quella di Terrence Malick.



Io penso che per un bel po' di tempo ricorderò alcune scene della prima parte del film. Le ambientazioni, in particolare quelle notturne, mi hanno devastata psicologicamente.


Te le ricorderai per la CG, appunto...

Potrei discutere su diverse scene e su come sarebbero potute/dovute essere gestite meglio, per dare almeno un briciolo di dignità al tutto, ma sono sicuro che ti scoccia da morire...

ma troppo finta e insipida per i miei gusti sofisticati :yum:


E' questo il motivo per cui non te la darò mai. :yum:


Non ho capito, non me la darai mai perchè sei troppo insipida per i miei gusti? Stai un po' sconvolgendo i ruoli, donna... asd

Lie in the Sound ha scritto:Visto.
Mi è piaciuto,ottima scenografia/effetti speciali..mai vista un'interazione migliore tra personaggi in CG e reali,trama semplice non banale (funzionale al contesto)

Mi sono innamorato della donna Navii sembra una creatura vera... :crimson:


Il design delle creature è una delle cose che trovo più aberranti... asd
La trama è sicuramente funzionale al contesto [certo se il contesto è "devo creare un'ora e mezzo di guerra della madonna con effetti speciali da milionate di dollari, il resto una storia d'amore" è capace anche il cane di Shane di scrivere una trama "funzionale al contesto"], ma non banale?
Cioè, c'era veramente un modo più banale di scriverla?

Spoiler: Mostra
Nei primi momenti di film vengono presentati dei personaggi che sembrano stereotipati...

- C'è un MARINE AMERICANO per cui si simpatizza all'istante dato che è paraplegico [e non ha altri aspetti di caratterizzazione], quindi si capisce subito che è BUONO. Ciao pubblico, sono il MARINE AMERICANO BUONO.

- C'è un MARINE AMERICANO che ha delle cicatrici. E' quindi CATTIVO. Ciao pubblico, sono il MARINE AMERICANO CATTIVO.

- C'è una femmina di Navii che conosce per prima Sully, lo risparmia perchè è un predestinato (il fiocco sulla freccia), all'inizio non si concede ed è la FIGLIA DEL CAPO...

- C'è un Unga-Bunga-Fuoco-Ruota che è predestinato a sposare la figlia del capo, perchè è il migliore tra gli Unga-Bunga-Pietra-Clava... Ovviamente non è un fiero e machiavellico condottiero, no, è un Unga-Bunga-Petto-Grunf e subito gli sta sulle palle Sully... [perchè è un diverso... D'altronde è un Unga-Bunga-Bossi-Fini]

- C'è un DRAGO INDOMABILE, che NESSUNO è mai riuscito a domare...

A questo punto allo spettatore di media intelligenza iniziano a sopraggiungere alcuni foreshadow, tipo: "Ok. Il MARINE AMERICANO BUONO troverà la sua strada tra i Navii, dove conquisterà il cuore della FIGLIA DEL CAPO, che però è promessa all'Unga-Bunga... Ovviamente l'Unga-Bunga non ha possibilità, quindi alla fine comprenderà il valore del MARINE AMERICANO BUONO, che, ricordiamo, è BUONO, e gli concederà la mano della sua donna... Il MARINE AMERICANO CATTIVO intanto muore, probabilmente sconfitto dall'amore... Mentre il DRAGO INDOMABILE sarà domato, ovviamente dal MARINE AMERICANO BUONO...

Questo è, più o meno, il modo più banale di gestire quelle premesse che mi sia venuto in mente... Ed è esattamente quello che succede nel film, condito da un ludibrio di esplosioni e da qualche scena di sentimentalismo proprio da latte alle ginocchia.


You made me happy.
The Crimson One
Utente
Nowhere
 
Messaggi: 6019
Iscritto il: 3 gen 2008, 20:45
Località: Lakeview Hotel, Reversed Side

Re: Avatar

Messaggioda theTOWNSEND » 24 gen 2010, 16:20

Che bello, a metà del racconto di Crimson sono riuscito già a immaginare la fine :dahliasd:

Un filmone immagino :yum:
theTOWNSEND
Utente
RedRum Special
 
Messaggi: 3157
Iscritto il: 28 feb 2009, 20:13
Località: サイレントヒル

Re: Avatar

Messaggioda Vantine » 24 gen 2010, 16:25

The Crimson One ha scritto:
Spoiler: Mostra
Nei primi momenti di film vengono presentati dei personaggi che sembrano stereotipati...

- C'è un MARINE AMERICANO per cui si simpatizza all'istante dato che è paraplegico [e non ha altri aspetti di caratterizzazione], quindi si capisce subito che è BUONO. Ciao pubblico, sono il MARINE AMERICANO BUONO.

- C'è un MARINE AMERICANO che ha delle cicatrici. E' quindi CATTIVO. Ciao pubblico, sono il MARINE AMERICANO CATTIVO.

- C'è una femmina di Navii che conosce per prima Sully, lo risparmia perchè è un predestinato (il fiocco sulla freccia), all'inizio non si concede ed è la FIGLIA DEL CAPO...

- C'è un Unga-Bunga-Fuoco-Ruota che è predestinato a sposare la figlia del capo, perchè è il migliore tra gli Unga-Bunga-Pietra-Clava... Ovviamente non è un fiero e machiavellico condottiero, no, è un Unga-Bunga-Petto-Grunf e subito gli sta sulle palle Sully... [perchè è un diverso... D'altronde è un Unga-Bunga-Bossi-Fini]

- C'è un DRAGO INDOMABILE, che NESSUNO è mai riuscito a domare...

A questo punto allo spettatore di media intelligenza iniziano a sopraggiungere alcuni foreshadow, tipo: "Ok. Il MARINE AMERICANO BUONO troverà la sua strada tra i Navii, dove conquisterà il cuore della FIGLIA DEL CAPO, che però è promessa all'Unga-Bunga... Ovviamente l'Unga-Bunga non ha possibilità, quindi alla fine comprenderà il valore del MARINE AMERICANO BUONO, che, ricordiamo, è BUONO, e gli concederà la mano della sua donna... Il MARINE AMERICANO CATTIVO intanto muore, probabilmente sconfitto dall'amore... Mentre il DRAGO INDOMABILE sarà domato, ovviamente dal MARINE AMERICANO BUONO...

Questo è, più o meno, il modo più banale di gestire quelle premesse che mi sia venuto in mente... Ed è esattamente quello che succede nel film, condito da un ludibrio di esplosioni e da qualche scena di sentimentalismo proprio da latte alle ginocchia.


:rotfl: :rotfl:
questo "riassunto" vale i soldi che ha incassato il film :rotfl:
Vantine
 

Re: Avatar

Messaggioda Cassandra » 24 gen 2010, 16:39

Sebbene la critica cinematografica mi annoi a morte, non sono qua a contestare quel che dicono. Neanche io, dall'alto della mia simpaticissima adolescenza, trovo originale questo film. Nessuno dubita che sia una versione futuristica di Pocahontas, nessuno ha mai detto che avrebbe cambiato la storia del cinema, nessuno mette in dubbio il fatto che tra una scena di guerra e l'altra sia una storiella d'amore qualsiasi. Qua mi lascia basita la definizione di Cagata Colossale basata sul numero di marines americani o chissà quale altro parametro-fomenta-antipatia.
E, per favore, non citare L'Osservatore Romano, mi viene l'orticaria. asd


Potrei discutere su diverse scene e su come sarebbero potute/dovute essere gestite meglio, per dare almeno un briciolo di dignità al tutto, ma sono sicuro che ti scoccia da morire...


Attualmente mi scoccia scrivere, non leggere. :coffee:


Ecchediamine, poi, non sto osannando questo film, sia ben chiaro prima che, nel giro di qualche post, si legga questo tra le righe. Mi è piaciuto, il concetto è semplicissimo.


Spoiler: Mostra
ma troppo finta e insipida per i miei gusti sofisticati :yum:


E' questo il motivo per cui non te la darò mai. :yum:


Non ho capito, non me la darai mai perchè sei troppo insipida per i miei gusti? Stai un po' sconvolgendo i ruoli, donna... asd


No, sono i tuoi gusti eccessivamente sofisticati... asd
Electric blue eyes, where did you come from? Electric blue eyes, who sent you? Electric blue eyes, always be near me. Electric blue eyes, I need you. Domine, Domine Deus adiuva me. If you should go, you should know I love you. If you should go you should know I'm here. Always be near me, guardian angel. Always be near me, there's no fear. Domine Deus adiuva me.

I can't watch you slip away...
Cassandra
Utente
RedRum Bro
 
Messaggi: 1651
Iscritto il: 20 ago 2008, 16:48
Località: Bio Dome

Re: Avatar

Messaggioda The Crimson One » 24 gen 2010, 17:40

Cassandra ha scritto:Qua mi lascia basita la definizione di Cagata Colossale basata sul numero di marines americani o chissà quale altro parametro-fomenta-antipatia.


E' chiaro che quella è una mia opinione molto prima di essere "critica cinematografica oggettiva" [ho successivamente chiarito più volte che Avatar è, più realisticamente, un film che merita di essere visto al cinema in stereoscopia perchè è un milestone per gli effetti speciali, ma che in quanto a contenuti offre sempre di meno a mano a mano che cresce l'età dello spettatore]...

E' semplicemente un'interpretazione soggettiva di quello che a me pesa o meno in un film, e a me vedere certi stereotipi americani infastidisce tanto quanto vedere delle stronzate "vere" o dei plothole "veri"... Figurarsi cosa posso pensare di un film che SI BASA INTERAMENTE su quegli stereotipi...

E' successa più o meno la stessa cosa a Gian Luigi Rondi, il quale per Il Tempo ha scritto questo, ma quello che ha detto in modo più informale a Cinematografo, su Raiuno (mi spiace di non trovare il filmato su youtube) è stato "non lo commento neanche, è un baraccone pazzesco..." :dahliasd:

Sarò pur libero di esprimere la mia opinione dicendo che per me è una cagatona... :yum:

E' proprio un tipo di film che non potrà piacermi mai, perchè è tutta forma e niente sostanza, e quella sostanza "tritata e amalgamata per non scontentare nessuno" puzza di buonismo/moralismo da fiaba che neanche i fumetti del Messaggiero di Sant'Antonio...

Per apprezzarne i contenuti bisogna riuscire a spegnere lo spirito critico e a incantarsi con così poco, e io, se mai ne sono stato capace, non ne sono più in grado...

Detto questo, Avatar è una cagata colossale... :waltgrin:

E, per favore, non citare L'Osservatore Romano, mi viene l'orticaria. asd


Mi sembrava più indicativo citare la testata che non il giornalista... In questo caso mi sa che era meglio il giornalista...


You made me happy.
The Crimson One
Utente
Nowhere
 
Messaggi: 6019
Iscritto il: 3 gen 2008, 20:45
Località: Lakeview Hotel, Reversed Side

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema e TV

cron