Le Ørigini della nostra Passione

Discussioni generali sulla saga Konami

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Vixent » 16 ott 2012, 4:24

Peccato che il primo te lo sei giocato fin da subito con la guida (anche se a volte è molto utile specie con gli enigmi dato la traduzione italiana non proprio impeccabile), secondo me giocarlo totalmente da soli e senza aiuti aumenta quel senso di angoscia e solitudine che tanto bene SH ha sempre donato a noi poveri giocatori.
Avatar utente
Vixent
V.I.P.
Nowhere
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: 11 lug 2008, 23:00
Località: Post-Apocalisse

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Red Pyramid » 16 ott 2012, 13:55

Sisi ma infatti sono daccordo, infatti ora gli altri li gioco sempre senza guida la prima volta u.u
Immagine
Red Pyramid
Utente
Principiante
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 15 ott 2012, 12:51
Località: Mist World

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Buio » 4 mag 2013, 13:19

Ero piccolina e spesso giocavo insieme a mio fratello maggiore, lo aiutavo nei rompicapi in particolar modo, era l'epoca in cui ci divertivamo fino a notte tarda con Abe, Medievil, Alone in the Dark, Resident Evil, Legacy of Kain, e via dicendo.
Acquistò Metal Gear che conteneva la demo di Silent Hill e ci piacque subito.

Conservo questo ricordo gelosamente perché io e mio fratello non abbiamo più avuto un'intesa simile, la differenza di età non ci permetteva di conoscerci e crescendo ci siamo allontanati per diventare conflittuali, sono legata alla saga anche per questo particolare nostalgico. Ci ha tenuti uniti per un po'. :)
Avatar utente
Buio
Utente
Principiante
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 21 feb 2012, 6:07
Località: Munich

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Vixent » 4 mag 2013, 19:37

Bella storia :) Sì anche io e mia sorella abbiamo sempre giocato SH insieme, di solito ce li giocavamo in solitaria per poi rifarceli via via insieme (di solito usando io il pad e lei aiutandomi negli enigmi e gridando nelle fasi di "salto sulla sedia" asd). Con HC e DP non le è riuscito trovare la voglia di giocarseli da sola, chissà perchè... :phahsisi:
Avatar utente
Vixent
V.I.P.
Nowhere
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: 11 lug 2008, 23:00
Località: Post-Apocalisse

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Brookhaven » 10 gen 2014, 20:28

Era la settimana prima di Natale, anno 2001 per l'esattezza. Un mesetto prima, sul canale (ora scomparso) Game Network, vidi il Gameplay di Silent Hill 2. Avevo solo tredici anni e nessuna esperienza con giochi di alto livello; per la mia cresima, l'8 Dicembre, ricevetti la Playstation 2, un mondo del tutto nuovo per me, dato che sino a quel punto avevo utilizzato il Super Nintendo. Un salto di qualità non indifferente (anche se il Super Nintendo è una console leggendaria, irripetibile nel suo genere).
Di conseguenza, non avevo mai avuto un contatto diretto con un Survival Horror, se non con Resident Evil 3, ma in maniera indiretta e distaccata, grazie a delle visite saltuarie ad un amico di infanzia. Eppure, guardando quelle immagini, qualcosa si risvegliò in me. James che si osservò allo specchio, le parole dolci e cariche di tenerezza riguardanti la moglie, il lento intercalare con il quale, con passo leggero ma deciso, arrivò alla cittadina, passando dal cimitero e dal bosco. E che dire della paura e del timore che provai quando vidi palesarsi quell'ombra nella nebbia e quando udii quel gracchiante suono che era il preludio al successivo scontro.
Ma quell'angoscia e quell'ansia risvegliarono qualcosa dentro di me. Emozioni dopotutto positive, che in quel momento mi fecero stare bene. Per non parlare di quel forte desiderio di James di trovare la propria moglie, defunta da tre anni, ma dalla quale ricevette una lettera che gli diceva che lo stava aspettando, nel loro posto speciale.
Parole intrise d'amore, che ancora non comprendevo, perché ancora osservavo il mondo con gli occhi di un ragazzino, che non era più un bambino, ma non era ancora un ragazzo.
In me crebbe il desiderio di avere quel gioco nella mia bacheca ancora scarna, perché in esso, da quelle poche immagini, vidi più di un gioco: intravidi sentimento, paura, mistero, significato.
Dunque, in quella settimana prima di Natale, entrai in un negozio di videogiochi, accompagnato da mio padrino e mia madrina, intenzionati a donarmi il regalo che maggiormente anelavo. Mi guardai intorno trepidante e in lontananza lo scorsi. Silent Hill 2. Le parole, un effigie sulla copertina, due parole ed un numero circondate da una turbante ragnatela, lo sguardo intenso di una bambina che non sapevo chi fosse. Lo presi in mano ed un brivido mi salì lungo la schiena.
Ero però restio a chiedere una tale onere al mio padrino ed alla mia madrina. Dopotutto il gioco aveva il suo costo. Nonostante ciò, compresero che era quello ciò che ardentemente desideravo perciò lo acquistarono per me (insieme ad Onimusha 1 :) ).
E così, passato Natale, iniziai questa splendida avventura e giorno dopo giorno capì quanto era intensa e profonda, ricca di senso e di significato, di emozioni e valori, spiccatamente umana.
L'unico mio rammarico è averla affrontata con gli occhi di un tredicenne, non ancora consapevole della ricchezza che mi stava offrendo. Ma tutto ciò lo compresi una volta che passarono gli anni ed ebbi l'età per comprendere le diverse tematiche che quel viaggio introspettivo mi stava donando.
Immagine La verità è che ti odiavo. Volevo toglierti di mezzo. Volevo riavere la mia vita... James... se dici la verità, allora perchè hai un viso così triste?
Avatar utente
Brookhaven
Utente
Ossessionato
 
Messaggi: 444
Iscritto il: 31 ago 2009, 0:20
Località: Silent Hill

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Silent Storm » 13 gen 2014, 4:34

Bella novella Brook, certe emozioni rimangono indelebili nei nostri ricordi.
Grandissimo anche Onimusha, ottimo corredo "secondario" :fermino3:
ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
Silent Storm
L'Ordine
RedRum Special
 
Messaggi: 4766
Iscritto il: 1 ago 2009, 23:29
Località: Panormus Sanitarium

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Brookhaven » 14 gen 2014, 20:22

Sì, tanti bei ricordi.... Vorrei che mi resettassero la mente per poter rigiocare a Silent Hill 2 come se fosse la prima volta....
Già, Onimusha è stato un ottimo outsider :fifi:
Immagine La verità è che ti odiavo. Volevo toglierti di mezzo. Volevo riavere la mia vita... James... se dici la verità, allora perchè hai un viso così triste?
Avatar utente
Brookhaven
Utente
Ossessionato
 
Messaggi: 444
Iscritto il: 31 ago 2009, 0:20
Località: Silent Hill

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda A Black Pencil » 15 gen 2014, 10:56

quando ero molto piccolo guardavo mio padre giocare a silent hill 1, aspettavo finisse di giocarci e poi dopo un pò ci giocavo io
Don't look inside the hole

Immagine
Avatar utente
A Black Pencil
Utente
Appassionato
 
Messaggi: 181
Iscritto il: 6 nov 2012, 19:03
Località: Pavia

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Daniele199 » 16 mar 2014, 23:10

Io ne sentì parlare di Silent Hill ma non mi entusiasmò molto.Quando,però,vidi un gameplay su Silent Hill 3 e Silent Hill 2 mi dissi "No,adesso me lo devo comprare"!Fortunatamente e miracolosamente comprai silent hill hd collection per PS3 comprendente Silent Hil 2 e 3.
Avatar utente
Daniele199
Utente
Principiante
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 mar 2014, 22:15
Località: Campania

Re: Le Ørigini della nostra Passione

Messaggioda Neme » 20 mar 2014, 15:10

Quando uscì Metal Gear Solid nel 1999 un mio amico mi passò la demo ma ero troppo piccolo e non riuscivo a giocarci, nel 2004 provai la demo di SH4 e fu amore, corsi subito a comprarlo. Da lì in poi li ho giocati tutti a ritroso SH4, SH3, SH2, SH1, ecc.. :yum:
Avatar utente
Neme
Utente
Noob
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 17 nov 2010, 13:39

Precedente

Torna a Silent Hill World

cron